La Street Art ai Castelli Romani

…Alessandro Liberati, da tutti conosciuto e soprattutto amato come Sandrone, personaggio storico della cittadina, venuto a mancare nel 2015. L’opera è stata realizzata da David De Angelis, in arte Gofy, illustratore, grafico e street artist romano, nonché direttore artistico di Giornalisti Nell’Erba, testata che tratta temi ambientali ma non solo, che si è prestato gentilmente ad alcune nostre domande e curiosità.

 

Continua a leggere su Urban-Musac

Enzo Avitabile una medaglia da Luigi de Magistris

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha consegnato la medaglia della citta’ di Napoli all’artista e musicista Enzo Avitabile come riconoscimento “alla sua straordinaria carriera e agli innumerevoli successi”. “Avitabile – ha detto de Magistris – e’ un gradissimo talento napoletano, e’ uno degli interpreti contemporanei piu’ grandi che ha saputo mescolare attraverso la musica culture, sacro e profano, tradizione e innovazione. Sa guardare dentro le persone e oltre ogni tipo di confine”. Un riconoscimento che l’amministrazione comunale ha voluto conferire non solo all’artista, ma – come sottolineato – “all’uomo per l’amore profondo per le viscere di questa citta’, per le sue radici, per le periferie, per le sofferenze che non smette mai di denunciare e perche’ centro del suo messaggio musicale sono valori quali la pace, la giustizia, l’attenzione ai bambini”. Durante la cerimonia in sala sono stati esposti i numerosi premi che Avitabile ha ottenuto nel 2017. Per le musiche del film di Edoardo De Angelis ‘Indivisibili’, Avitabile ha ricevuto due Nastri d’Argento, due David di Donatello, il Premio Ennio Morricone, il Ciak d’Oro, il Globo d’Oro. A questi si aggiunge il Premio Ubu per le musiche dell’opera teatrale ‘Vangelo’ di Pippo Delbono. “Questa medaglia – ha detto Avitabile – e’ per me il riconoscimento piu’ importante perche’ e’ il premio del cuore. Dedico questo giorno particolare alla mia Napoli, la casa madre, e alla strada che insegna tutto”. Un pensiero particolare l’artista lo ha rivolto al suo quartiere Marianella, periferia nord di Napoli, “ma anche – ha aggiunto – a tutte le periferie, alla musica napoletana da Pergolesi a Pino Daniele e ai bambini in particolare ai bimbi siriani che sono molto piu’ coraggiosi di tanti adulti”. Dall’artista un ringraziamento al suo produttore artistico Andrea Ragone. Oggi proprio il quartiere di Marianella omaggera’ Avitabile con un murales realizzato da Gofy. L’iniziativa e’ stata promossa da Pro Loco Soul Express Marianella in collaborazione con il Comune di Napoli e la Municipalita’.

 

Leggi su Agorà24.it

Marianella omaggia Enzo Avitabile con un murales realizzato da Gofy

Vai sull’articolo de “IL MATTINO”

https://www.ilmattino.it/foto/marianella_omaggia_enzo_avitabile_con_un_murales_realizzato_da_gofy_newfotosud_sergio_siano-2544638.html

 

Enzo Avitabile • Identità Insorgenti

A Marianella inaugurato il murale dedicato ad Enzo Avitabile dagli abitanti del suo quartiere. Ieri il musicista aveva ricevuto la medaglia della città di Napoli.
E’ stato realizzata dall’artista romano David De Angelis, in arte Gofy.

#gneLAb nuovi giornalismi e uno sguardo #oltre

Nell’anno di Expo, che è anche l’anno delle decisioni sul Clima, giornalisti Nell’Erba si lancia in nuove sfide. giornalisti Nell’erba ha dato il via ad un nuovo progetto, #gNeLab, laboratorio di nuovi giornalismi per giovani e  giovanissimi. Il giornalismo tradizionale agonizza, le testate cartacee replicano sul web uno schema destinato a non avere futuro, e nel nostro Paese stentano ancora ad uscir fuori quei nuovi linguaggi che stanno facendo la fortuna di testate straniere più lungimiranti. #gNeLab vuole sperimentare nuovi modi e strumenti per raccontare sul web e sui social. Primo test di laboratorio, quello per intercettare notizie all’interno di un documento tecnico e analitico, difficile per il lettore, quale un bilancio di sostenibilità di una grande azienda, Carlsberg Italia, e renderlo interessante al grande pubblico. 

Nuovi Giornalismi

La seconda avventura avrà come palcoscenico il Padiglione Italia di Expo2015, dove un team di giovani inviati gNe andrà a caccia di notizie sulla #greenicità, proponendo un giornalismo live, fresco e smart.

 

Intanto la Rete nazionale di docenti gNe ha realizzato una proposta concreta per fare Cultura Ambientale tramite le tecniche del giornalismo, mentre ancora i ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione stanno “parlando” dell’introduzione dell’educazione ambientale nelle scuole, senza però nel frattempo aver usato neppure una volta per sbaglio la parola “ambiente” ne La Buona Scuola.

gNe va #oltre anche in altri modi. Accade, pure, per esempio, che la partecipazione al progetto possa aprire finestre oltre le sbarre a giovani ergastolani…

Modera Alfredo Macchi, inviato Mediaset

Intervengono:

Paola Bolaffio, direttore gNe

David De Angelis, coordinatore #gNeLab infografica

Giorgia Burzachechi, coordinatore #gNeLab a Pad Ita Expo

Annalisa Persichetti e Giuditta Iantaffi, docenti gNe

Laura Marchini, Corporate Affairs Manager Carlsberg Italia

Michela Salvetti, consulente psicologo carcere

Organizzato in collaborazione con giornalisti Nell’erba